Italiano English Français Romanian Olandese Polacco

La lana





La Cia Diffusione Abbigliamento
Pagina principale
L'azienda
La storia della Cia Diffusione abbigliamento
Contatta il negozio a te più vicino
Come raggiungere i negozi
Servizi per la clientela
Lavora con noi
Loghi e pubblicità
Area riservata
Prodotti ESPERIENZA
Canale formazione
Responsabilità sociale d'impresa

Ufficio reclami

Reparti abbigliamento
Abbigliamento Uomo
Abbigliamento Donna
Abbigliamento Giovani
Abbigliamento Bambino
Puericultura
Abbigliamento Sportivo
Abbigliamento Tecnico
Abbigliamento Taglie forti
Biancheria per la casa
Abbigliamento intimo
Abbigliamento intimo premaman
Accessori pelletteria
Abbigliamento da lavoro e antinfortunistica

Cia nella società
News ed iniziative della Cia Diffusione
A difesa dei consumatori

Utilità
Manuale sulla lana
Tesine abbigliamento
The Antique Handblocks
Links utili
Links amici
Dizionario sul lavaggio
Dizionario tecnico


Cia servizi srl, la nuova
società che offre la consulenza strategica e la creatività necessari per potersi imporre sul mercato

www.ciaservizi.com
 


Franchising Cia Diffusione Abbigliamento

<< Torna all'indice <<

La lana
  di Pezzato Simona
 

La lana fu la prima fibra naturale utilizzata per l'abbigliamento è rimane ancor oggi una delle più importanti. Grazie alle sue straordinarie proprietà di igroscopicità, traspirabilità e di isolamento termico.
Infatti la lana è un prodotto che non solo isola dal freddo ma anche dal caldo. Alcune popolazioni africane la usano di giorno, per ripararsi dal caldo e la sera dal freddo.
La lana più pregiata proviene dalla razza ovina merino.
Originaria del Bacino Mediterraneo ma introdotta verso la fine del 700 in Australia e Nuova Zelanda, dove ha trovato il proprio habitat. Dove viene allevata con costante dedizione e tecniche innovative che hanno portato ad un significativo incremento della produzione di lana. Ogni pecora può infatti produrre fino a 2 kg di finissimo vello, che dopo accurati controlli e classificazioni, è venduta in aste.
La fibra ha una lunghezza di 5-8 cm mentre la lana ordinaria può superare anche 30 cm. La caratteristica meccanica molto importante è la capacità di infiltramento. Tale operazione avviene quando la fibra viene sottoposta ad delle forze meccaniche in presenza di acqua.
L’infiltramento è un'operazione progressiva e irreversibile. La lana è dotata di un buon allungamento che può aggirarsi da 30 a 45% e ha un'alta ripresa elastica. La lana a contatto con il fuoco non propaga la fiamma ma carbonizza lentamente, e manda un odore simile all'osso bruciato.
La lana viene divisa in base alla qualità, che dipende dalle parti della pecora da cui proviene:
Lana di spalle, la più lunga e pregiata.
Lana dei fianchi e della schiena di qualità intermedia.
Lana di ventre, gambe e testa, più corta e rovinata, scadente.
La tosatura viene fatta una volta all'anno verso primavera.
La lana appena tosata, deve essere lavata.
Con il lavaggio si tolgono i residui di polvere e si elimina parzialmente quella sostanza che rende unta e che serve alla pecora da impermeabile contro la pioggia e il freddo: la lanolina.
Dopo il lavaggio e la tosatura avviene la tintura. La tintura avviene con coloranti naturali.
Ecco le principali tappe della tintura:

  • Mordenzatura:preparazione della lana con sali minerali, affinché le fibre siano pronte a ricevere il colore.
  • Preparazione del bagno colorante: cottura, foglie, bucce (esempio: 15 kg di foglie di bettula per 5 kg di lana)
  • Tintura: cuocere la lana nel bagno colorante per un'ora, poi lasciare raffreddare.
  • Lavaggio della lana
  • Asciugatura all'aperto.
    Dopo il lavaggio e la tintura, la lana deve essere cardata, cioè pettinata. Questa operazione è di pulire la lana dalle impurità rimaste, di sciogliere i nodi, di districare e allineare le fibre.

La filatura
Ora la lana è pronta per essere filata. Le sue fibre vengono ritorte fino ad ottenere un filo adatto a confezionare lavori a maglia o al telaio.
La classificazione più generale distingue la pecora merino, la pecora incrociata e la pecora indigena.
Esistono poi altri prodotti lanosi, ricavati da animali che vivono ad altissime quote e zone desertiche: mohair, cachemire, cammello, vigogna,alpaca, lama.
Il marchio “pura lana vergine” è stato lanciato nel 1964.
Pura: indica che nel tessuto c’è la lana al 100% senza fibre di altro genere.
Lana: indica il tipo di fibra.
Vergine: indica “lana nuova di tosa” cioè lana mai usata.
Va sottolineato infine che la lana delle pecore nere è biologica in quanto non viene tinta.

   
 
Cia Diffusione Abbigliamento P.I. 01352470569 - Privacy
Abbigliamento a: Roma - Viterbo - Grosseto - Terni - Orvieto - Civitavecchia
Siti internet - Grafica - Software personalizzato - Roma Viterbo Italia